Economia del Lavoro
(NCC800_1_1)

 Questo corso permette l'accesso ad utenti ospiti

Il corso di economia del lavoro ha lo scopo di delineare le relazioni tra mercato del lavoro e istituzioni. Dopo una breve analisi dell'equilibrio concorrenziale, si intende riflettere sulle motivazioni (efficienza, equità) e sulle modalità dell'intervento dello stato e di agenti collettivi. In particolare, si analizzeranno la contrattazione collettiva, il salario minimo, la regolamentazione dell'orario di lavoro, il cuneo fiscale, il ruolo delle strutture educative. Particolare attenzione sarà rivolta alle misure di protezione dell'impiego, analizzati prevalentemente attraverso modelli di job search e di salari di efficienza. Questi strumenti di intervento saranno analizzati tanto da un punto di vista teorico che empirico. Il testo di riferimento è: Boeri- Van Ours:"L'economia dei mercati del lavoro imperfetti", Egea, o nella versione inglese "The economics of imperfect labor markets", Princeton University.

Per il programma dettagliato, si vedano le "ATTIVITA' SETTIMANALI". I materiali indicati nelle "ATTIVITA' SETTIMANALI", che hanno lo scopo prevalente di sviluppare modelli analitici che, nel testo, sono solo accennati, vanno considerati come programma di esame.


La prova di esame consiste in una prova scritta, dove ogni studente dovrà rispondere a due domande sulle tre indicate. Per gli studenti che superano lo scritto si procederà con una prova orale. Gli studenti che hanno presentato seminari durante le lezioni avranno un voto all'esame pari alla semisomma del voto ottenuto alla presentazione del seminario e di quello ottenuto all'esame.

Questo corso permette l'accesso ad utenti ospiti